Bannon, l’anti-Soros: «Italia centro dell’universo politico»

Condividi!

Oggi l’Italia è il centro della politica mondiale. Salvini e Giorgia Meloni sono sovvertitori».

Steve Bannon, l’anti-Soros era ospita oggi ad Atreju, la festa di Fdi in corso a Roma. «Non siete voi che avete creato la crisi finanziaria del 2008, eppure il Financial Times, la Cnn e altri stanno qui ogni giorno a cercare i crimini d’odio di Salvini. Chi si occupa dei crimini di odio che hanno fatto a voi con la crisi finanziaria», ha attaccato l’uomo che ha portato Donald Trump alla Casa Bianca.

«La crisi finanziaria di 10 anni fa è stata provocata dal partito di Davos, una élite economica e culturale che ogni anno va al Forum e predica che voi siete razzisti e xenofobi. L’economia italiana non si è mai ripresa da quella crisi», ha detto ancora. «È appena passato il decimo anniversario di quella crisi. Sapete quanti politici o banchieri sono andati in prigione per questo? Nessuno», ha aggiunto Bannon.

«Non sono qui per dire agli italiani cosa devono fare. Voi lo sapete – continua Bannon – Per questo a Bruxelles vi temono. Non temono me, Salvini o Meloni. Quello è potere politico e lo capiscono. Quello che temono è potere politico grezzo. Sono un populista perchè vengo dalla classe operaia e se mi chiedete da chi preferirei essere governato dalle prime 100 persone che si sono presentate qui o dalle prime cento che si fossero presentate a Davos, dico dalle persone che sono qui da Fratelli d’Italia».

E ancora: «Donald Trump è riuscito a vincere perchè ha detto la verità ed è riuscito a parlare al cuore dell’America operaia e della classe media esattamente come fa qui in Italia Fratelli d’Italia. Trump è ‘America First’ ma non ‘America da sola’, Fratelli d’Italia sono ‘Italia first’ ma non ‘Italia da sola’. Quando ci sono due nazioni forti, si sostengono a vicenda», ha detto l’ex stratega di Donald Trump. «I media mainstream e tradizionali hanno dato un’immagine falsa della posizione di Trump su Nato e Europa», ha aggiunto.

«Siamo fortunati ad avere nel movimento populista mondiale persone come Trump, Farage, Salvini, Meloni, Le Pen, Marion Marechal. Se ci parli scopri che non stanno facendo tutto questo per il loro ego ma per una forza collettiva – aggiunge Bannon – Trump vale 7 milioni di dollari, ha una splendida moglie e una bellissima famiglia. Non aveva bisogno di diventare presidente degli Usa per avere una vita felice. Lo ha fatto perché è, come Fratelli d’Italia, un patriota. La nuova élite saranno i patrioti».

«Credo fortemente che se Fratelli d’Italia e Lega e altri si impegnano alle prossime elezioni europee come in passato riusciranno a prevalere con la loro onestà e il loro coraggio – ha concluso Bannon – Così manderanno a Bruxelles il messaggio che questa è l’Italia sovrana alla quale nessuno può dettare cosa fare».




Lascia un commento