Assalto a sede CasaPound finanziato da Soros

Condividi!

L’assalto dei 200 facinorosi alla sede di CasaPound a Bari, con la difesa dei militanti locali definita dai media di distrazione di massa come “aggressione fascista”, è stata guidata da un’europarlamentare passata dopo l’elezione al partito di estrema sinistra PaP.

La stessa parlamentare fermata a Berlino perché ‘scambiata’ per membro dei Black Block:

E la manifestazione è stata organizzata da entità politiche e ‘associative’ finanziate dalla famigerata Open Society di Soros:

Quando finanzi i black block e i media, puoi anche ottenere il risultato che le vittime diventino carnefici. Basta pagare.

Ps. Nessuna sede di partito va assaltata. Nemmeno quelle del PD.




Lascia un commento