Aquarius perde anche bandiera di Panama, ora è illegale

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
L’Autorità Marittima di Panama ha comunicato oggi di avere avviato il processo di cancellazione dal proprio registro navale di “Aquarius 2” prima “Aquarius”, perché “non tiene conto delle procedure legali internazionali sul recupero degli immigrati e durante le operazioni nel Mar Mediterraneo”.

Aquarius sta ora cercando un porto dove scaricare gli 11 clandestini prelevati in Libia.

L’Autorità marittima di Panama (AMP) ha spiegato che la richiesta arriva “dalle autorità italiane, che hanno riferito che il capitano della nave si è rifiutato di consegnare i clandestini alla guardia costiera libica”.

“La ricerca da parte del Registro della nave panamense ha rivelato che la nave era stata espulsa mesi fa dal Gibilterra Maritime Administration, che non ha dato il permesso ad ‘Aquarius’ di agire come nave di salvataggio”, ha detto l’entità panamense.

L’amministrazione marittima di Gibilterra “anche, a giugno e luglio di quest’anno, ha chiesto formalmente alla nave di Msf di “sospendere le sue operazioni e tornare allo stato di registrazione originale come nave oceanografica “,” ha aggiunto l’autorità di Panama.

Insomma, siamo in presenza di delinquenti che agiscono fuori dalla legge. Macron, abbi il coraggio di dare ad Aquarius 1,2,3 la bandiera francese.

Panama ha il più grande registro navale al mondo, con oltre 8.000 navi registrate, circa il 18% della flotta mondiale.

Il Ministro degli Interni italiano, Matteo Salvini, ha dichiarato a Roma giovedì che la nave Aquarius, che ha recuperato 11 clandestini in Libia, non approderà mai in Italia.




Lascia un commento