Rivoluzione Lega: graduatorie case, quasi tutti italiani a Cascina

Condividi!

Il primo sindaco toscano della Lega, Susanna Ceccardi, dimostra che si può privilegiare gli italiani anche con le leggi attuali.

Ecco come le graduatorie per i canoni agevolati si sono ‘italianizzate’ dopo l’approvazione del regolamento che impone agli immigrati di presentare la certificazione (non più autocertificazione) di non possedere case in patria:

Posted by Susanna Ceccardi on Thursday, September 20, 2018

Noi contiamo ‘solo’ 4 immigrati su 48 totali. Meno del 10 per cento contro una media italiana che supera il 50 per cento. E’ solo l’inizio: perché gli immigrati devono venire in Italia a lavorare, non a farsi mantenere.

Ora anche altri comuni leghisti hanno preso esempio. E il governo deve fare lo stesso: prima gli italiani!




Lascia un commento