Taser, migrante africano ‘elettrizzato’ a Reggio: Salvini festeggia

Condividi!

Primo utilizzo del Taser ieri sera a Reggio Emilia, quando la Polizia di Stato è intervenuta per una lite domestica: elettrizzato un immigrato africano.

Appena intervenuti, gli agenti sono stati aggrediti da un senegalese 45enne, regolare (il problema non sono solo i clandestini Salvini) in Italia, e sono stati costretti a utilizzare lo strumento esplodendo i dardi.

Purtroppo il migrante violento non ha subito alcuna lesione: è stato immobilizzato e arrestato.

“Complimenti alle forze dell’ordine”: così il ministro dell’Interno Matteo Salvini commenta il primo utilizzo del Taser, avvenuto a Reggio Emilia. “Confermo la volontà di estendere la sperimentazione del Taser anche per la Polizia Ferroviaria e per la Polizia Locale. E parlerò con il Guardasigilli per dare lo strumento anche alla Polizia Penitenziaria”.




Un pensiero su “Taser, migrante africano ‘elettrizzato’ a Reggio: Salvini festeggia”

Lascia un commento