Prato: la scuola dove gli studenti non parlano italiano

Condividi!

Prosegue la colonizzazione, il che evidenza bene come il problema siano, sì, i clandestini, ma che quello più profondo con implicazioni più devastanti siano i regolari:

Si tratta di studenti iscritti dopo il termine di febbraio e che hanno bisogno di un potenziamento specifico nella lingua italiana

Posted by Notizie di Prato on Monday, September 17, 2018

Qualcuno deve spiegarci perché, gli italiani, devono pagare insegnanti di sostegno per insegnare l’italiano ai figli degli immigrati. Di più: che ci fanno i figli degli immigrati in Italia?

Se fosse una immigrazione per lavoro, verrebbero solo i lavoratori per poi tornare a casa, in un continuo turnover (guest workers) che arricchirebbe anche i Paesi di provenienza che si vedrebbero tornare lavoratori preparati: invece è una immigrazione di ripopolamento. Una invasione.

Altrimenti non si spiegherebbe la presenza di ambulanti, kebabbari, cinesi che vengono a distruggere il nostro tessuto economico, finti profughi. Non ci servono. Servono a chi ci vuole eliminare come popolo attraverso il diluimento demografico.




Lascia un commento