Merkel rimuove capo Servizi: aveva svelato crimini immigrati

Condividi!

Il capo dell’intelligence interna tedesca, Hans-Georg Maassen, è stato rimosso e “trasferito” ad altro incarico a seguito dei suoi commenti.

VERIFICA LA NOTIZIA

Maassen aveva smentito la Merkel, svergognandola in diretta televisiva, negando fosse avvenuta alcuna violenza di “estrema destra” contro gli immigrati, dopo il brutale assassinio di un ragazzo tedesco da parte di un gruppo di profughi afghani a Chemnitz.

Tuttavia Maassen diventerà segretario di Stato al ministero dell’Interno sotto l’ala protettiva del ministro dell’Interno e nemico di Merkel.

Lo ha annunciato il governo tedesco al termine di un vertice di coalizione cui hanno preso parte la cancelliera Merkel, il suo ministro dell’Interno e presidente della Csu, Seehofer, e la presidente del Spd, Nahles.




Lascia un commento