Ue attacca democrazia: “Siamo preoccupati da Salvini”

Condividi!

Un altro euroinomane, lo slovacco Maros Sefcovic, vicepresidente della Commissione Ue e membro – in tutti i sensi – della sinistra Ue, attacca l’Italia e Salvini: “Sono stato molte volte in Italia e sono sempre rimasto impressionato di quanto questo grande ed importante Paese europeo sia onestamente pro-Ue. Per noi è davvero una situazione nuova. Dobbiamo assicurarci che in futuro l’Italia torni a essere di nuovo il grande Paese del G7 fortemente pro-Ue”. E poi ha aggiunto: “Siamo tutti preoccupati”.

Lui è stato in Italia a parlare con Mattarella e Gentiloni. E da questo ha desunto che l’Italia è pro-Ue. Un altro genio.

Poi l’euroinamone ha scatenato l’attacco ai populisti che fanno “false promesse” e “giocano con il fuoco per distruggere la nostra cooperazione europea e il nostro sogno europeo”.

La risposta di Salvini: “Ennesimo attacco dell’Europa all’Italia, alla Lega e al governo. Adesso si interessano a noi, ma per anni gli euroburocrati hanno ignorato le richieste d’aiuto del nostro Paese per fermare gli sbarchi e ci hanno rifilato 700mila immigrati. Farebbero meglio a chiedere scusa e a tacere”, ha ribattuto Salvini.

La Ue ha un problema: ha un problema con la democrazia. La Ue va abbattuta.




Un pensiero su “Ue attacca democrazia: “Siamo preoccupati da Salvini””

Lascia un commento