Emergenza profughi: in 10 dirottano bus, pestano operatori

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Abetone, provincia di Pistoia. Una decina di richiedenti asilo senza biglietto ha dirottato un bus rifiutandosi di scendere dal mezzo.

Dieci richiedenti asilo, giovani e provenienti da Paesi che la guerra l’hanno vista solo in televisione come Senegal, Costa d’Avorio, Mali, Gambia e Nigeria e che sono accolti in un hotel per profughi locale, nel tardo pomeriggio di giovedì sono saliti su un autobus privi di biglietto. Esigendo di essere scarrozzati dove volevano loro.

Il conducente del mezzo ha osato chiedere ai passeggeri di acquistare un biglietto o, in alternativa, di scendere dall’autobus ma il gruppo di richiedenti asilo si è rifiutato, sdegnato di questa richiesta davvero razzista.

A quel punto sono stati costretti ad intervenire i carabinieri. Tutto il gruppo è stato denunciato per aver interrotto il servizio pubblico: il pullman è stato fermo per oltre un’ora e mezzo.

Durante le indagini dei carabinieri sono emersi, inoltre, ulteriori elementi che hanno portato all’identificazione ed alla denuncia di altri due ospiti della struttura di accoglienza di Abetone che, nei giorni precedenti, avevano già minacciato e percosso gli operatori che li accudiscono a spese dei contribuenti.




Un pensiero su “Emergenza profughi: in 10 dirottano bus, pestano operatori”

Lascia un commento