Taser, primo immigrato ‘elettrizzato’ a Firenze: Salvini esulta

Condividi!

A Firenze il primo utilizzo del taser, la “pistola elettrica” è stata utilizzata contro un immigrato. Non poteva essere altrimenti.

E’ successo stanotte alla Fortezza da Basso, dove un turco in “forte stato di agitazione psicomotoria” e completamente nudo, successivamente identificato in un 24enne turco, stava molestando i passanti, gridando e avvicinandosi pericolosamente.

In particolare aveva importunato una coppia che passava di lì a piedi e aveva anche colpito con dei pugni due persone.

Arrivati i carabinieri, l’immigrato è scagliato contro di loro. Sono state sparate due coppie di dardi per bloccare l’esagitato.

Successivamente i sanitari hanno portato il giovane all’ospedale di Santa Maria Nuova, dove è stato ricoverato nel reparto di psichiatria, dal quale era già stato dimesso lo scorso 3 settembre.

Ora dobbiamo curare gratis anche i malati di mente turchi.

Alla fine il 24enne turco è stato denunciato per resistenza a pubblico ufficiale. Niente espulsione…

Esulta Salvini:




Lascia un commento