Salvini in “no-go-zone” Bari, PD: “Non provochi immigrati”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Domani il ministro Salvini sarà in visita a Bari, prima tappa il quartiere più degradato della città, come si conviene ad un vero leader che vuole liberare – parole sue – le città “casa per casa”:

E dal governatore pugliese del Pd, Emiliano, arriva un delirante avviso: “Vorrei rendere al ministro Salvini un mio pensiero: visitare il quartiere Libertà – anziché concordando la visita col sindaco, con i parroci, con le associazioni del quartiere – con l’ex consigliere comunale che ha raccolto firme tra gli abitanti per cacciare via dal quartiere i migranti che sono legalmente presenti con permesso di soggiorno, a me pare una una scelta imprudente”.

Anche un prete bergogliano del rione, tal don Francesco Preite, responsabile dell’Oratorio del Redentore, ha invitato Salvini a ‘non provocare’.

Insomma, secondo questi personaggi, il quartiere è una ‘no go zone’ e il ministro Salvini non deve andare per non “provocare i migranti”: è proprio per questo che deve andare, traditori.

BARI, PROFUGHI SPACCANO IL NASO A POLIZIOTTA: SCONTRI

A Bari nascerà la più grande moschea del Sud: finanziatori segreti




Lascia un commento