Don Biancalani perde i profughi: sgomberata canonica

Condividi!

Quel cattivone di Salvini ha rovinato la storia d’amore, fraterno, tra don Biancalani e i suoi giovani maschi africani.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il prete dei migranti, infatti, non potrà più accogliere cosiddetti profughi nei locali della canonica a Vicofaro (Pistoia). Al parroco, diventato famoso per la foto postata sui social in cui portava in piscina i suoi “ospiti” e per il ritrovamento di droga appartenente agli stessi nella sua chiesa, il Comune di Pistoia ha notificato un’ordinanza di stop per la sua attività, a causa dell’inidoneità della struttura a ospitare così tante persone.

Ora, don Biancalani vuole trasferire i suoi 70 africani in chiesa. A gozzovigliare sull’altare magari.

“Da stasera – afferma don Biancalani – bisognerà togliere i ragazzi, li accoglieremo nella chiesa che è grande e dispone di un matroneo molto capiente nel quale potranno trovare posto, senza disturbare le persone che vengono in chiesa”. “Semmai ci sarà il problema dei bagni ma vedremo come risolverlo”.

“Sono molto contrariato – ha aggiunto don Biancalani uscendo dagli aspetti logistico-organizzativi che pone l’ordinanza del Comune – perché credo che si potesse trovare una mediazione. Stasera decideremo quale strada intraprendere, certamente ci opporremo ricorrendo al Tar contro il provvedimento e inizieremo un digiuno di protesta contro questo provvedimento”.

Avete mangiato abbastanza.




2 pensieri su “Don Biancalani perde i profughi: sgomberata canonica”

Lascia un commento