Milano, sindaco contestato a consigliere donna: “Stai buona”

Condividi!

Alcune centinaia di abitanti del quartiere Adriano, alla periferia Nord -Est di Milano, infestato di clandestini, si sono riuniti questa mattina in presidio insieme all’associazione ‘Vivi Adriano’ per protestare contro il decreto Milleproroghe che ritarderà di due anni l’erogazione dei fondi del ‘Bando Periferie’.

VERIFICA LA NOTIZIA

In particolare al quartiere Adriano erano stati destinati 18 milioni di euro per il prolungamento della metrotranvia 7, per una scuola media e per il completamento del parco di via Tramelloni. Nulla, i soldi sono finiti a trastullare i migranti.

Al presidio è intervenuto anche il sindaco di Milano: “Sono qui da primo cittadino, senza tessera di partito in tasca”, ha detto Giuseppe Sala nell’ilarità generale, e poi ha offeso il consigliere di opposizione Silvia Sardone.

“Il sindaco Sala si è presentato oggi in quartiere Adriano facendo un comizio lunghissimo senza mai essere interrotto. Nel momento in cui ha finito il suo discorso pretendeva che io non parlassi”, scrive in una nota Silvia Sardone.

“All’incontro – prosegue Sardone – era presente una claque di sostenitori del Sindaco tra cui 4 assessori. Nel momento in cui ho affermato ‘Beppe hai paura di me?’ visto che il Sindaco non voleva che nessun altro parlasse mi ha risposto dicendo ‘Non mi prendere per il culo’ e ‘stai buona’. Non ho potuto fare il mio discorso in quanto costantemente interrotta dai non democratici rappresentanti e militanti del Pd. Ho interrotto il Sindaco solamente quando pretendeva persino di fare le domande al presidente di Municipio”.




Lascia un commento