Milano: in fila per il beverone da Starbucks

Condividi!

Un bombardamento a tappeto in zona avrebbe elevato il QI medio dei milanesi di diversi punti:

Soliti radical chic che non vedevano l’ora di fare la fila per il beverone di Starbucks.

Ovviamente, finito l’effetto novità e una volta assaggiato il beverone, la fila sarà all’uscita.

Avergli dato il permesso di aprire è già un crimine al buonsenso:

Dilaga su Twitter #BoycottStarbucks, che assume profughi per risparmiare




2 pensieri su “Milano: in fila per il beverone da Starbucks”

  1. L’diozia di massa ben rappresentata in un lontano episodio di ”Futurama” Episodio 3, L’attacco di un’app. Assolutamente simile. E’ questa la gente che popola il paese? Non c’è da stupirsi di quello che son riusciti a farci allora…

Lascia un commento