Immigrati assaltano edificio, pestano agenti e lo occupano

Condividi!

E mentre noi parliamo di censimenti e sgomberi, loro occupano un altro palazzo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un vero e proprio assalto in stile militare finito con l’occupazione dell’immobile da parte di alcuni stranieri.

È accaduto a Sesto San Giovanni, Milano, dove un centinaio di immigrati abusivi guidati dagli estremisti di sinistra del collettivo “Aldo Dice 26×1” ha preso d’assalto lo stabile di proprietà di Alitalia a piazza Don Mapelli, travolgendo le forze dell’ordine che erano intervenute per bloccare l’occupazione.

“Pur di entrare nello stabile questi professionisti delle occupazioni, quasi tutti stranieri, hanno aggredito con violenza i pochi rappresentanti delle forze dell’ordine presenti sul posto all’entrata dell’edificio. Un agente della polizia locale è stato colpito alla schiena rimanendo contuso”, denuncia il sindaco che ha definito “vergognoso” quanto accaduto.

Proprio ieri la nuova circolare del Viminale che chiede ai prefetti azioni decise per sgomberare gli stabili occupati.

E contro gli sgomberi protesta il Pd: “Da Salvini la legalità viene invocata solo per propaganda. Questo governo fa la guerra ai poveri e non alle mafie. A partire dal dramma della casa. Purtroppo con un governo che fa della mistificazione una missione, ogni volta tocca dilungarsi nelle argomentazioni. Partiamo dai fondamentali: per la nostra Costituzione la casa è un diritto.».

Un diritto dei cittadini italiani, non di chi arriva sul barcone.

Questi si stanno prendendo casa nostra pezzo per pezzo. Casa dopo casa.




Lascia un commento