La festa barbara del Sacrificio: lo sgozzamento islamico

Condividi!

I sinistardi radical chic e meno chic sono un caso clinico. Animalisti e ambientalisti sulla carta, magari vegani, riescono a difendere lo sgozzamento rituale islamico.

E comunque, dicono, lo fanno anche i cristiani a Pasqua. E qui si palesa tutta l’ignoranza di chi si crede colto. Come nel caso di questo personaggio che abbiamo scelto, a simbolo, tra i tanti fanatici che pur di difendere gli immigrati svendono anche quelli in cui dicono di credere:

Non hanno capito quello che accade alle povere bestie sgozzate dai musulmani.

La loro morte è terribile. Inutilmente sofferta. Non vengono storditi e quindi macellati incoscienti come accade agli agnelli pasquali: vengono sgozzati vivi e lasciati morire per dissanguamento cha deve avvenire goccia a goccia. Una morte lunga, dolorosa e cosciente.

Nulla di paragonabile alla nostra Pasqua. Sì, noi uccidiamo animali per mangiarli, ma non infliggiamo loro dolore inutile perché un pervertito ha fatto lo stesso qualche secolo fa.

Islamici sgozzano animali a Napoli – VIDEO CHOC




Lascia un commento