Denunciato il profugo che “rappa” contro l’Italia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
E’ stato individuato e denunciato dai carabinieri il giovane richiedente asilo che, a margine della il Festival del Folklore, la manifestazione canora che si è svolta ad Alatri, ha cantato una canzone rap contro l’Italia e le politiche anti-immigrazione del ministro dell’Interno Matteo Salvini:

Immigrato: “Italia razzista, vaffanculo”

Una esibizione estranea al concorso canoro che è stata ripresa e postata sui social network fino a quando non è stata rimossa perché ritenuta una “incitazione all’odio”.

I carabinieri lo hanno individuato e denunciato per diffamazione a mezzo stampa del rappresentante di un corpo politico.

Difendiamo il diritto a mandare affanculo i politici, anche Salvini. La libertà di espressione è il più sacro dei diritti.

Questo detto, se sei un ‘profugo’ africano in fuga dalla guerra in Siria e mandi affanculo un eletto dagli italiani e l’Italia in generale, te ne torni a casa.




Lascia un commento