Sudafrica, inizia l’esproprio della terra dei Bianchi

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il governo nero del Sudafrica ha iniziato l’espropriazione della terra della minoranza bianca. I primi espropri nella regione del Limpopo.

E’ stata preparata una lista di 200 fattorie che verranno espropriate. E andranno, ovviamente, ai clan dei ministri del governo dell’ANC.

L’obiettivo finale è sempre stato l’espropriazione delle terre dei Bianchi. Terre che non erano dei Neri, visto che non le avevano mai coltivate prima dell’arrivo dei Boeri.

Quando il governo bianco ha ceduto il potere alla maggioranza nera, smantellando le vestigia dell’Apartheid che avevano fatto del Sudafrica l’unico Paese moderno del continente nero, la promessa era che questo giorno non sarebbe mai arrivato: follia. I ricchi sudafricani, quelli dei diamanti e della finanza, avevano venduto il loro popolo cooptando nella ricchezza le élites nere: ricorda qualcosa?

Finirà in due modi possibili: i Boeri finalmente capiranno che devono riprendersi il governo con le armi e allora sarà sangue, o con la fame e il disastro che abbiamo già visto nello Zimbabwe, l’ex granaio dell’Africa chiamato Rhodesia.




Lascia un commento