Quanto vale una vita umana per Benetton? 900 euro

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
C’è stato un crollo, prima del crollo di Genova, per quanto riguarda Benetton.

Il 24 aprile 2013, a Dacca, capitale del Bangladesh, si sbriciolò un edificio, il Rana Plaza, uccidendo quasi 1.200 operai, una parte dei 3 mila lavoratori tessili che in quella struttura producevano per le multinazionali in cambio di 37 dollari al mese, meno di 30 euro.

Tra i marchi, Benetton, come scoprirono i fotografi della France Press e dell’Ap mentre si aggiravano fra le macerie del Rana Plaza.

Dopo un primo tentativo di smentita, Benetton fu costretta ad ammettere il suo coinvolgimento.

Nel 2015, dopo infinite polemiche, Benetton si impegno a ‘risarcire’ le vittime, stanziando 1,1 milioni di dollari: ad ogni vita umana, venne dato un valore di meno di 900 euro.

Perché dietro la propaganda radical chic per la società multietnica, c’è la ricerca spasmodica di schiavi.




Lascia un commento