CasaPound, dopo le spiagge sgombera anche il mercatino del rubato

Condividi!

“Le nostre non sono azioni xenofobe o razziste. Noi difendiamo gli italiani”. Luca Marsella, col megafono in mano, ha dato il via al secondo blitz di CasaPound ad Ostia in pochi giorni. Dopo l’azione contro i venditori abusivi sulle spiagge, i militanti di CasaPound hanno replicato. Questa volta contro i mercatini del rubato degli zingari di viale della Vittoria.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Sono mesi che diciamo che la rivendita illegale di merce contraffatta o rubata da parte dei rom è una pratica inaccettabile, troppo a lungo tollerata da una politica inerte”, ha detto il consigliere di CasaPound Italia al X Municipio di Roma.

“La sinistra ed il Pd, che hanno pesantemente criticato la nostra azione sulle spiagge, sono lontanissimi dalla realtà e dai problemi quotidiani degli italiani”.

Servizio di Tgcom 24 Mediaset sul blitz di CasaPound Ostia contro i mercatini rom abusivi.

Il servizio di Tgcom24 sul blitz di CasaPound svoltosi ad Ostia contro i mercatini rom abusivi, con intervista al consigliere Luca Marsella.I commenti dei cittadini che vivono veramente il territorio parlano da soli. Anche in questo CasaPound sta dalla parte del popolo, mentre la sinistra al caviale affonda nella sua arroganza e nel suo scollamento dalla realtà.

Posted by CasaPound Italia on Monday, August 20, 2018




Lascia un commento