Pd vuole incriminare chi ha applaudito Salvini e Di Maio: “Polizia indaghi”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Ora che i sedicenti ‘troll russi’ si sono palesati in carne ed ossa e sono risultati essere normali cittadini italiani, il PD li vuole in galera.

“A sostegno del governo ci sarebbe stata una rumorosa claque organizzata”.

Così, all’indomani del funerale delle vittime del crollo di Ponte Morandi a Genova, il PD sbrocca e con Michele Anzaldi chiede indagini.

In una delirante tesi complottista, accusano i parenti delle vittime di essere al servizio di Salvini e Di Maio e per questo di averli applauditi, mentre contestavano gli esponenti del PD: come se avere svenduto Autostrade ai Benetton non fosse una ragione sufficiente per contestarli.

“La polizia, postale e non, – la delirante accusa del PD – farebbe bene ad aprire un’indagine per verificare se davvero qualche esponente di governo, oppure dei partiti di maggioranza, abbia davvero lavorato per trasformare un momento di lutto nazionale in una curva da comizio”.

E poi che c’entra la polizia postale?

La reazione di Salvini:

Ma come si fa a pensare certe cose???😮

Posted by Matteo Salvini on Sunday, August 19, 2018

Proprio non comprendono che gli italiani hanno tanti di quei motivi per odiarli, da farlo volontariamente. Siete finiti. I funerali delle povere vittime della vostra strage, sono stati anche i vostri funerali politici.

Funerali: ovazione per Salvini e Di Maio, contestati PD – VIDEO




Un pensiero su “Pd vuole incriminare chi ha applaudito Salvini e Di Maio: “Polizia indaghi””

Lascia un commento