Genova, la promessa dei ministri alla gente: “Gli faremo il culo”

Condividi!

L’ovazione, gli abbracci della gente a Salvini, che non si sottraeva ad una foto chiesta da una ragazza, parente di una vittima.

Poco più in là, Di Maio parlava con un ragazzino: “Ti prego, ti prego, fagli il culo”. I

“Te lo giuro, lo farò – ha risposto il vicepremier – Quelli di Autostrade i nostri ponti e le nostre strade non li gestiranno mai più”.

Facciamoli il culo. Ma prepariamoci, i poteri forti scaricheranno addosso al governo populista di tutto. Già c’è stato un assaggio con le bieche polemiche sui selfie di Salvini.




Lascia un commento