Trump contro Big Tech: “Non permetterò censura voci di destra”

Condividi!

Potente dichiarazione di Trump contro la censura di Big Tech per conto della sinistra globale

E alla fine, interviene Trump, avvisando facebook e gli altri baroni di Big Tech che non tollererà la censura in atto contro giornali e cittadini di destra.

Il presidente amerciano ha duramente attaccato le società di social media come Twitter e Facebook per aver censurato media ed account di destra.

“I social media sono totalmente discriminanti nei confronti delle voci repubblicane / conservatrici”, ha scritto Trump su Twitter. “Parlando forte e chiaro per l’amministrazione Trump, non lasceremo che ciò accada.”

Una chiara minaccia. Trump è pronto a regolare le società di internet imponendo il rispetto del Primo Emendamento (che vale per lo Stato e non per le società private ma che può essere imposto ad evidenti monopoli di fatto).

Il presidente ha finalmente affrontato la questione dopo che importanti sostenitori di Trump sono stati espulsi dalle piattaforme di social media come Facebook, Youtube e Twitter nelle ultime settimane.

La goccia che ha fatto traboccare il vaso: la cacciata di Alex Jones e InfoWars.

“Stanno eliminando le opinioni di molte persone di DESTRA, mentre allo stesso tempo non fanno nulla per gli altri”, ha scritto.

Trump ha avvertito che il processo decisionale della censura era chiaramente parziale.

Salvini e Di Maio, voi quando intervenite?




Lascia un commento