Lutto Nazionale: profughi protestano per qualità del cibo

Condividi!

Richiedenti asilo si lamentano per la qualità del cibo: necessario l’intervento dei carabinieri nel centro di accoglienza di Cavaglià, Biella.

VERIFICA LA NOTIZIA
Un operatore afghano di 31 anni (la presenza di immigrati crea lavoro per altri immigrati) ha chiamato i carabinieri ieri sera, poco prima delle 20, per le proteste degli ospiti che non gradivano ciò che veniva dato loro da mangiare.

Particolarmente attivi nelle proteste un 25enne della Guinea e un 19enne della Costa d’Avorio.

I militari hanno riportato la calma.

In alto una precedente protesta dei profughi schizzinosi.




Lascia un commento