Troppi tuffi, profughi nigeriani annegano ad Ancona

Condividi!

Vivevano a Monsano (Ancona) ospiti, a spese dei contribuenti, della comunità di accoglienza Vivere Verde Onlus di Senigallia, dov’erano arrivati un anno fa in fuga dalla guerra in Siria, John Bosco Oseghale, 20 anni, e Kennedy Isidohemen, 25 anni, i due giovani richiedenti asilo nigeriani morti ieri in mare davanti alla spiaggia libera di Torrette di Ancona.

VERIFICA LA NOTIZIA

Stavano facendo tuffi dagli scogli, proprio per riprendersi dai traumi della guerra in Siria i cui echi sono arrivati fino in Nigeria, quando non sono più emersi.

Sono stati recuperati dai sommozzatori dei vigili del fuoco e dai mezzi della Guardia Costiera poco distante da dove erano stati visti l’ultima volta mentre facevano il bagno insieme a due altri ospit.

La morte sarebbe dovuta ad annegamento innescato da traumi subiti durante i tuffi.




2 pensieri su “Troppi tuffi, profughi nigeriani annegano ad Ancona”

Lascia un commento