Aquarius, anche Spagna respinge trafficanti Ong

Condividi!

Dopo l’ormai nota chiusura dei porti italiani alle Ong e il rifiuto di Malta, anche la Spagna nega l’attracco alla nave Aquarius, inmare da un paio di giorni con 141 clandestini a bordo.

VERIFICA LA NOTIZIA

“La Spagna non è il porto più sicuro perché non è quello più vicino, secondo quanto stabilisce il diritto internazionale”, riferiscono fonti del governo, riportate da El Pais. In precedenza, il comune di Barcellona si era invece offerto di accogliere l’imbarcazione dell’Ong.

Il primo sbarco dell’Aquarius aveva scatenato un effetto attrattivo con migliaia di clandestini accorsi in Spagna e il premier abusivo ai minimi di popolarità.

La soluzione per Aquarius è la Libia.




Lascia un commento