Nasce il ‘partito degli esperti’, l’ignoranza in politica

Condividi!

Calenda e Bonino sono pronti a guidare il nuovo partito dei «Competenti». Fra i nomi anche Tito Boeri​, Roberto Burioni, Marco Bentivogli e Carlo Cottarelli.

Posted by La Verità on Sunday, August 12, 2018

Interessante l’articolo de La Verità. Noi lo definiremmo più “partito degli Esperti”.

All’apparenza richiama l’utopia platoniana del governo dei migliori, ma solo in apparenza. Molto in apparenza.

In realtà non c’è più incapace nel guidare un Paese di un ‘esperto’. L’esperto è in genere l’ignorante personificato: ha così scavato a fondo su un tema unico, da avere perso la visione globale della realtà.

Quindi dall’utopia alla distopia: una società dove gli uomini sono addestrati, come in una fabbrica, ad un unico compito. Totalmente ignoranti del Tutto.

Ecco perché dobbiamo sfuggire in ogni modo dalla modernità che impone la specializzazione a danno della comprensione.

Non ultima l’imposizione di eliminare gli studi umanistici dalle scuole a vantaggio di quelli tecnici: si vuole degli ‘specialisti’ incapaci di una visione critica della realtà. Vogliono addestrare sudditi e non, educare cittadini.

Ps. Tra questi “esperti” non troviamo comunque un ruolo per Bonino, l’unico in cui potrebbe essere definita esperta, è in come sfondare il cranio ai bambini non nati con la pompa delle bicicletta.




Lascia un commento