Vogliono sgomberare famiglie italiane per fare posto ai Rom, resistenza – VIDEO

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Prosegue il presidio anti-rom dei residenti di via Felice Emma, a Palermo, davanti alla villa confiscata alla mafia che il Comune di Leoluca Orlando ha assegnato ai clan di zingari ma che è stata occupata da sei nuclei di senzacasa italiani che hanno il sostegno dei manifestanti. E di tutto il popolo italiano.

Al presidio, dopo Forza Nuova e gruppi di patrioti locali, partecipa anche il consigliere comunale della Lega Igor Gelarda.

Ieri i residenti hanno bloccato i mezzi comunali che stavano entrando nella villa per realizzare alcuni interventi di manutenzione: “Noi andiamo avanti – dice Giovanna Di Franco del comitato che raggruppa i residenti di via Felice Emma – e abbiamo ottenuto un altro incontro con l’assessore Giuseppe Mattina tramite il consigliere comunale della Lega Igor Gelarda. Abbiamo chiesto di porre fine a questa storia nel migliore dei modi. Qui i rom non li vogliamo”.

“In questi anni il Comune si è dimenticato di noi. La sera siamo al buio. Per non parlare di pulizia: ci siamo occupati noi delle nostre strade e la zona fino a qualche giorno fa era tranquilla e poco conosciuta. Ora è molto nota e non solo a Palermo”.

A fianco dei manifestanti si sono schierati Forza Nuova e militanti di ‘Diventeràbellissima’, il movimento fondato dal governatore Nello Musumeci.

Ma l’amministrazione comunale di Palermo, guidata dal più anti-italiano dei sindaci, quella cosa chiamata Leoluca Orlando, ha annunciato che il piano andrà comunque avanti: “Questo di via Felice Emma – ha spiegato l’assessore comunale alle Attività sociali Giuseppe Mattina parlando durante l’assemblea con un gruppo di residenti radunati davanti alla villa per protestare – non sarà il solo posto dove saranno portate le famiglie che vivono nel campo rom. Abbiamo altre case dove porteremo uomini, donne e bambini. Il piano sarà rispettato senza slittamenti”.

“Le famiglie che hanno occupato la villa in via Felice Emma dovranno essere sgomberate in tempi rapidi. E’ un problema di legalità. Siamo entrati in possesso della struttura confiscata da due giorni fa, la riteniamo idonea ad accogliere le famiglie rom”.

E i cittadini non l’hanno presa bene:

Amministratori che cacciano gli italiani dalle case per darle agli zingari, vi sembra normale? Noi li chiamiamo delinquenti.

Intanto il loro capo, Leoluca Orlando, minaccia gli italiani senza casa:

Occupate le case assegnate ai rom a Palermo, Orlando: “I violenti saranno individuati”

Per quanto tempo sopporteremo tutto questo? Salvini invii i Carabinieri a bloccare lo sgombero, dica alla Polizia di tornare nelle caserme, che vadano Orlando e i suoi assessori a sgomberare le nostre famiglie: prima gli italiani!




Lascia un commento