Rivolta immigrati: si denudano sui tetti e vogliono uccidere agenti

Condividi!

Accusati di «reiterati episodi di violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale” all’interno del Centro di permanenza per il rimpatrio (Cpr) di Palazzo San Gervasio (Potenza), due cittadini extracomunitari sono stati arrestati due giorni fa dalla Polizia. Ne ha dato notizia stamani la Questura di Potenza.

VERIFICA LA NOTIZIA

I due – un 35enne di El Salvador e un cittadino marocchino di 26 anni -, lo scorso 8 agosto sono saliti sui tetti dei moduli abitativi del centro sfasciando i tetti e una telecamera, spostando i fari verso l’alto lasciando quindi al buio il piazzale del Cpr e minacciando di morte i poliziotti e i dipendenti della ditta che gestisce il centro. Il marocchino si è anche completamente denudato.

I due sono stati poi arrestati e trasferiti nel carcere di Potenza.




Lascia un commento