Aquarius irrompe in acque territoriali libiche per caricare clandestini

Condividi!

La nave Aquarius, gestita da Ong finanziate da Soros, ha raccattato 142 clandestini in due operazioni separate al largo delle coste della Libia.

VERIFICA LA NOTIZIA

E a differenza di quanto scritto in precedenza:

Aquarius preleva 141 clandestini in Libia, porti italiani chiusi

Per la prima volta i trafficanti umanitari hanno dovuto ammettere che il primo ‘soccorso’ è avvenuto in acque territoriali libiche, a nord di Zuwarah.

Hanno fatto irruzione in acque di un Paese sovrano pur di evitare che i clandestini venissero salvati e riportati indietro. E poi a casa loro.

Non agiscono per salvarli. Ma per traghettarli, a tutti i costi, in Europa.

E sentite cosa ha scoperto la reporter Francesca Totolo:

Ieri la #Aquarius di SOS MEDITERRANEE Italia e Medici Senza Frontiere, è stata raggiunta da un motoscafo non…

Posted by Francesca Totolo on Friday, August 10, 2018

Notate la mancanza di motore:

Anche:

Dopo la visita del motoscafo misterioso di ieri, oggi per la #Aquarius di SOS MEDITERRANEE Italia e Medici Senza…

Posted by Francesca Totolo on Friday, August 10, 2018




Lascia un commento