Blitz anti-abusivi, bagnanti entusiasti: “Portateveli via”

Condividi!

Blitz delle forze dell’ordine contro la piaga dell’abusivismo africano sulla spiaggia di Igea Marina (Rimini), dopo diverse segnalazioni ricevute da residenti e negozianti, che avevano denunciato in massa la presenza di numerosi venditori abusivi africani e bengalesi.

VERIFICA LA NOTIZIA

Così, come previsto dalle nuove direttive del ministro Salvini, vigili urbani con l’appoggio dei carabinieri hanno condotto un’operazione di controllo.

Una trentina gli agenti impegnati tra l’entusiasmo dagli abitanti e le protesta di un piccolo gruppo di dementi radical chic che si sono subito scagliati contro le forze dell’ordine al grido “Siete dei fascisti, siete solo razzisti, lasciateli stare, sono dei poveretti”.

Errore. Infatti i bagnanti sono subito intervenuti in difesa degli agenti: “Fanno bene a portarli via, vengono qui solo per rubare. Quando te li troverai in casa, vedrai se non diventi razzista anche tu”. Solo la presenza dei militari ha evitato una dura lezione per gli snob da spiaggia.

Nel blitz sono stati perquisiti oltre una trentina di extracomunitari, in gran parte bengalesi: tutti multati per commercio abusivo, la loro merce è stata sequestrata.

Arrestato un 54enne senegalese, clandestino con decreto di espulsione in tasca che, non sapendo nuotare, ha rischiato di morire annegato. L’immigrato ha addirittura tentato di attaccare il vigile che cercava di soccorrerlo, ferendolo ad una mano. Nel suo zaino una cinquantina di occhiali contraffatti. Il senegalese è stato arrestato e condannato ad un anno e due mesi di reclusione dopo il processo per direttissima.

Non è chiaro se è stato accompagnato in un centro di espulsione: non ce ne sono in zona grazie al Pd.




Lascia un commento