“Zingari scendete, avete rotto…”, e Trenord licenzia capotreno

Condividi!

Ci risiamo, un’altra emergenza razzismo inventata dai media di distrazione di massa che si “scioccano’ se gli zingari molesti vengono cacciati da un treno.

Ora licenzieranno l’annunciatrice.

“I passeggeri sono pregati di non dare monete ai molestatori. Scendete perché avete rotto. E nemmeno agli zingari: scendete alla prossima fermata, perché avete rotto i coglioni”. I passeggeri di un treno regionale da Milano per Cremona e Mantova hanno sentito questo messaggio diffondersi dagli altoparlanti. Dopo un’inchiesta interna Trenord ha scoperto che l’autrice del messaggio è una sua dipendente, che ora rischia il licenziamento.

A riportare la notizia è il quotidiano “La Provincia di Cremona”, secondo il quale sono stati numerosi i passeggeri a raccontare l’episodio sui social e a informare via mail Trenord.

L’azienda che gestisce i convogli definisce “grave e inqualificabile” quanto è stato riportato dai passeggeri. “Ringraziamo il cliente per la pronta segnalazione – è scritto in una nota -. Abbiamo prontamente avviato un’inchiesta interna ad esito della quale adotteremo i provvedimenti necessari”. E l’inchiesta ha portato all’immediata individuazione della responsabile, una dipendente dell’azienda di trasporti. Ora sono al vaglio i provvedimenti che dovranno essere presi nei suoi confronti e che potrebbero arrivare anche al licenziamento.

Trenord ha rotto i coglioni. I suoi treni, come quelli di Trenitalia, sono infestati da immigrati senza biglietto e zingari che molestano i passeggeri con la loro questua molesta.

Mesi fa hanno licenziato il capotreno che ha osato reagire al pestaggio di un africano senza biglietto.

Ora vogliono licenziare una dipendente che caccia gli zingari molesti.

E’ tempo che la maggioranza si faccia sentire.

E vogliamo il nome del cliente radical chic che ama farsi borseggiare dagli zingari. Se avesse protestato sul treno, in mezzo ai passeggeri, non sarebbe arrivato alla stazione successiva: ha preferito fare la spia ai padroni, tipico atteggiamento da sinistardo.

Il passeggero spia dell’annuncio sui rom insultato su Facebook




Lascia un commento