Pd e Ong importano braccianti in nero e danno la colpa a Salvini

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Sono disgustosi i sinistardi, usano i morti per fare politica. Ora che non hanno più le foto dei clandestini affogati, perché le loro ong hanno difficoltà a reperire ‘volontari’, e che la faccenda dell’uovo fascista è finita male, ecco che passano ai braccianti in nero.

Come se li avesse forniti Salvini agli sfruttatori e non le Ong e il governo precedente!

Sul palazzo di fronte alla prefettura di Foggia è comparsa stamani una scritta ingiuriosa nei confronti del ministro dell’Interno Matteo Salvini che arriverà nel capoluogo dauno nel primo pomeriggio per un vertice in prefettura, dopo gli incidenti stradali avvenuti sabato scorso e ieri, nel Foggiano, nei quali sono morti complessivamente 16 braccianti agricoli, tutti migranti che erano stipati in furgoncini. “Ci auguriamo – scrive su Fb la Lega di Foggia e provincia – che si possano punire i responsabili in modo esemplare”.

Basta con schiavi disponibili a paghe miserevoli che hanno espulso i cittadini locali dai lavori stagionali. I fottuti latifondisti devono investire in tecnologia, solo in Italia si usano i ‘negri’ invece della meccanizzazione delle campagne.

Ma finché li rifornisci di migliaia di schiavi sostituibili in un baleno, non avranno alcun interesse ad investire in meccanizzazione. Anche per questo i nostri ingegneri fuggono all’estero.




Lascia un commento