Braccianti in nero, Salvini: “Svuoteremo i ghetti”

Condividi!

“Svuoteremo progressivamente i ghetti (tendopoli abusive ndr…), non è possibile che in una società avanzata esistano dei ghetti”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo ha annunciato il ministro dell’Interno Matteo Salvini al termine del comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica a Foggia sottolineando che si sta già lavorando e sono a disposizione “alcuni milioni di euro per superare la fase emergenziale”. “Dobbiamo inoltre aggredire – ha aggiunto – i patrimoni dei mafiosi che campano con il caporalato”.

E non è possibile che in una società avanzata esistano masse di braccianti africani: in Paesi avanzati questo lavoro è sostituito al 90% dalla meccanizzazione, ma quando rifornisci di migliaia di braccia low-cost ogni giorno, chi investe?

“La lotta alla mafia e allo sfruttamento è una priorità mia e del governo. Useremo tutte le armi a disposizione per non far nuocere questi delinquenti”, ha aggiunto il ministro. “Aver abbassato il numero di sbarchi, probabilmente, riduce anche gli affari per chi sfrutta questa persone”.

Che, non dimentichiamocelo, si fa sfruttare e distrugge il nostro tessuto sociale impedendo che questo tipo di lavoro sia migliore e più pagato.




Lascia un commento