Migrante pesta gli anziani vicini di casa: marito in fin di vita

Condividi!

Un altro episodio di integrazione. Un vicino di casa albanese ha massacrato due anziani, marito e moglie, a Vuittone (Milano).

VERIFICA LA NOTIZIA

All’origine della brutale aggressione, la protesta dei due anziani per l’atteggiamento molesto dello straniero, che si era recato nell’appartamento per aiutare il figlio e l’ex compagna, che lo aveva denunciato più volte per maltrattamenti in famiglia, a traslocare.

Le urla del 46enne hanno spinto una donna di 71 anni ad uscire di casa per chiedergli di fare meno rumore. Non l’avesse mai fatto.

L’immigrato l’ha strattonata e spinta via. Così l’anziana, impaurita, si è rifugiata all’interno della propria abitazione. Ma è stata la volta del marito, accorso in suo aiuto, a finire pestato: l’albanese ha assalito il 75enne con schiaffi e pugni facendolo cadere a terra. Il pensionato è andato ad urtare violentemente con la testa lo spigolo del gradino di una scala di marmo. E invece di fermarsi, l’immigrato ha pestato anche la moglie che lo stava soccorrendo.

Una bestia.

I soccorsi sono giunti immediatamente sul posto: per il 75enne si è reso necessario il trasporto d’urgenza con l’elisoccorso all’ospedale San Gerardo di Monza, dove è giunto in gravissime condizioni. Si trova ora in prognosi riservata ed in pericolo di vita. La moglie è stata invece trasportata in ambulanza in codice giallo.

Per quanto riguarda l’albanese, è stato tratto in arresto con l’accusa, per il momento, di lesioni personali aggravate. Già in passato c’erano state tensioni tra l’uomo e la coppia di vicini: quando era in preda ad uno dei suoi raptus di violenza, infatti, la compagna ed il figlio di lui trovavano spesso rifugio proprio in casa degli anziani.

Poi se non affitti casa ai migranti sei ‘razzista’. Ma almeno sopravvivi. E poi ci sono i giornali radical chic che molestano chi non si mette in pericolo:

INCHIESTA A PORDENONE

Posted by Il Gazzettino on Saturday, August 4, 2018




Lascia un commento