Emergenza profughi spacciatori, 15 arresti in 2 giorni

Condividi!

Si moltiplicano i casi di profughi spacciatori. Gli ultimi arresti di richiedenti asilo che spacciano droga nel centro di Genova.

VERIFICA LA NOTIZIA

La polizia ha arrestato, nel fine settimana, un senegalese di 31 anni e un gambiano di 19. Il senegalese è stato sorpreso mentre estraeva dalla bocca due bustine di cocaina e le cedeva in cambio di un pc portatile.

Il gambiano, che i poliziotti volevano controllare per i suoi movimenti sospetti, ha tentato di scappare e quando è stato bloccato ha preso a calci gli agenti: nel marsupio aveva 21 grammi di cannabis e negli slip altre 22 confezioni dello stesso stupefacente per altri 20 grammi.

Nei giorni scorsi, durante l’operazione ‘Labirinto 2’ nei vicoli di Genova la polizia aveva arrestato 13 pusher, tra cui sei richiedenti asilo. Il procuratore aveva tentato una bizzarra difesa dei fancazzisti, asserendo che i richiedenti asilo non inseriti in programmi di lavoro o formazione finiscono per delinquere: come dire, o li fate sostituire i vostri figli o spacciano.

Durante i controlli antidroga sono stati anche denunciati due senegalesi di 32 e 19 anni e un algerino 40enne che avevano alcuni grammi di stupefacente.




Lascia un commento