Ospita giovane migrante in casa, sgozzato

Condividi!

Un’altra vittima dell’integrazione. Roger (56 anni) aveva deciso di ospitare Momena Shoma (25 anni) studentessa straniera del Bangladesh. Una settimana dopo il suo arrivo in Australia, lei lo ha sgozzato in nome di ISIS.

VERIFICA LA NOTIZIA

Momena Shoma, 25 anni, è ora accusata di aver partecipato a un atto terroristico e tentato omicidio.

Shoma ha pugnalato Roger Singaravelu nella sua casa e di fronte a sua figlia. La vittima è sopravvissuta alle ferite.

“(Shoma) era in ginocchio con le mani su un coltello che era sul mio collo … i suoi occhi erano così intensi, ha gridato Allah Akbar “, ha detto testimoniato Roger in tribunale, dove in questi giorni si sta tenendo il processo per l’aggressione avvenuta il febbraio scorso.

Shoma ha detto alla polizia che quando è arrivato in Australia non aveva alcuna intenzione di studiare, ma “aveva progettato di attaccare qualcuno per conto dello Stato islamico” e voleva uccidere qualche non musulmano.

Attenti a chi ospitate. Quello che ‘loro’ chiamano ‘razzismo’ è legittima difesa.




Lascia un commento