“Padre di Daisy Osakue a capo di un giro di prostituzione”

Condividi!

Così scrive la giornalista de IlGiornale Laura Tecce sul suo profilo Facebook

VERIFICA LA NOTIZIA
La caccia all’uovo finisce male per il PD e tutto il complesso mediatico. Il padre di Daisy Osakue, secondo quanto scritto dalla giornalista, sarebbe stato arrestato per sfruttamento della prostituzione.

Lo si legge in un articolo di Repubblica del 17 gennaio 2002, diffuso dal reporter su Twitter James The Bond e poi confermato dalla giornalista Laura Tecce.

Nell’articolo si racconta della retata dell’Arma dei carabinieri nell’ambito della quale “a Moncalieri i militari hanno arrestato due «maman» nigeriane, Odion Obadeyi, 28 e Lovely Albert, 30 anni, il convivente di quest’ ultima, Iredia Osakue, 29 anni, tutti e tre clandestini e Silvano Gallo, 50 anni, di Nichelino che aveva formato una gang specializzata nello sfruttamento di decine di prostitute di colore il cui ingresso clandestino in Italia era favorito da un «phone center» di San Salvario”.

Iredia Osakue è il nome del padre della discobola martirizzata per un uovo lanciato da una macchina in corsa e che subito aveva parlato di ‘essere stato scambiata per una prostituta’, evidentemente in famiglia se ne intendono.

Moncalieri è la città in cui risiede con la famiglia. La madre si chiama Magdalyne Albert (stesso cognome della donna dal soprannome “Lovely”, “amabile”, arrestata nel 2002 e citata nell’articolo). Iredia Osakue ha 45 anni e l’uomo arrestato nel 2002 aveva 29 anni all’epoca, quindi ora ne avrebbe esattamente 45.

Intanto la giornalista Laura Tecce sul post facebook conferma che “il comando dei carabinieri di Moncalieri, che all’epoca eseguì l’arresto, ha confermato che l’uomo arrestato per sfruttamento della prostituzione di donne nigeriane nel 2002 è Iredia Osakue, padre di Daisy Osakue”.

E si apprende che è stato condannato a 5 anni di carcere, anche per due tentati omicidi.

Quindi il papà di Daisy e forse anche la mamma erano sfruttatori di prostitute nigeriane. Guadagnavano quindi con la tratta delle clandestini. Che è il business della Mafia Nigeriana. Per caso c’entrano qualcosa con la Mafia Nigeriana? Il cui boss giorni fa si era lamentato per il blocco degli sbarchi? E che quindi avrebbe tutto l’interesse ad inscenare una finta aggressione razzista per riprendere il traffico con la compiacenza del PD? Domande.

E ci domandiamo anche come, due clandestini con precedenti penali siano stati in grado di rimanere in Italia. Fosse per noi li lanceremmo tutti verso l’Africa. Non come uova, come dischi volanti.




Un pensiero su ““Padre di Daisy Osakue a capo di un giro di prostituzione””

  1. Io trovo che questa caccia all uovo fosse più che eccessiva, come credo che non sia giusto far passare tutto questo adesso a questa ragazza che si di colore ma é innanzitutto Italiana, per quel che si sà di questa ragazza non ha fatto nulla di male é una punta dell Atletica Italiana e trovo che debba poter vivere la sua vita da cittadina Italiana in modo del tutto normale. Io sono trà chi dice Stop agli illegali Stop agli sbarchi e tanto altro ahh si per l attuale Governo sia M5S che LEGA e sono anche perche questa ragazza Italiana possa continuare a vivere al meglio la sua vita Italiana. Se mi capiterà di apprezzare dal vivo,( ma anche non dal vivo ) Gare d Atletica e ci sarà anche Lei io faro il tifo per tutte*i Atleti Italiani. e la ringraziero se farà vincere l Italia

Lascia un commento