Svezia, clandestino salvato da rimpatrio in Afghanistan è noto violentatore

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Si scopre che il clandestini il cui rimpatrio in Afghanistan era stato bloccato dalla piccola xenofila svedese è un criminale condannato per violenza:

Intanto, in Finlandia, il segretario del locale partito dei Verdi, tal Aino Pennanen, ha cercato di imitare la sgallettata svedese tentando di impedire il rimpatrio di un richiedente asilo con un aereo Finnair, bloccando la strada con l’auto. La polizia ha rimosso la macchina.

Si dovrebbe fare una retata di xenofili da sistemare tutti in un grande parco giochi di una remota isola del Pacifico. E poi nuclearizzarla.




2 pensieri su “Svezia, clandestino salvato da rimpatrio in Afghanistan è noto violentatore”

  1. Io posso capire la sua richiesta, ma perché quando noi chiediamo lo Stop agli sbarchi dei clandestini voi ci tacciate di razzismo? E non offendiamo come voi dicendo di non voler sentire la puzza dei NEGRI, che modestamente, la loro pelle Puzza di brutto.

  2. Nel nord europa sono MOLTO più SCEMI che da noi! Hanno tutto e di più ma si vogliono complicare orribilmente la vita accogliendo e ospitando esseri abominevoli, feccia ripugnante, brutta gente nei modi e nella mente… Gli svedesi non sono mai stati a posto con la testa…

Lascia un commento