La vittima Daisy Osakue è iscritta al PD

Condividi!

Allora è un uovo fascista, oppure è semplicemente

La discobola nigeriana colpita da un uovo razzista è iscritta ai Giovani Democratici (organizzazione giovanile del Pd).

VERIFICA LA NOTIZIA

La sua prima bizzarra ricostruzione era stata questa: “A me non piace usare la carta del razzismo, ma credo che questa volta è così. Semplicemente perché quella zona tutti la conoscono perché ci sono prostitute di colore. Se fossi stata una prostituta forse non avrei neppure denunciato. Invece io voglio che tutti sappiano e che questi ragazzi vengano presi”.

Lei non vuole giocare la carta del razzismo. No no no. In serata, a seguito delle notizie di lanci di uova (ci imbarazza anche solo affrontare il tema come se fosse una cosa seria) contro altre persone nei giorni precedenti, ha in parte ritrattato.

In serata ha anche ricevuto anche la telefonata del portavoce del governo Conte, che le ha dato solidarietà. Per un uovo.

Non siamo complottisti, altrimenti, per come si è svolta la vicenda, con i media il Pd e i giornalisti prezzolati che hanno subito gridato al pestaggio che poi si è rivelato “un uovo”, verrebbe da chiedersi se la signorina c’ha marciato. Se, magari, era tutto preparato.

Ma noi non siamo complottisti.




Lascia un commento