Ladro africano morto ad Aprilia: VIDEO smentisce pestaggio

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
E dopo la bufala della discobola pestata dai razzisti e che, invece, era stata colpita da un uovo, anche l’altro pestaggio di un immigrato risulta essere una fake news.

Le telecamere di sicurezza hanno infatti ripreso i tre cittadini di Aprilia (Latina) dopo l’inseguimento del marocchino 43 enne, ladro e con diversi precedenti, e nelle immagini si vede la Renault Megane dell’immigrato che sbuca contromano e finisce sul marciapiede. Una persona fugge, mentre dall’altra auto scendono in tre. Ma non c’è alcun pestaggio.

Secondo gli inquirenti, infatti, l’immigrato ladro e con precedenti avrebbe ha sbattuto la testa durante il tentativo degli italiani di bloccarlo per consegnarlo ai carabinieri.

Gli indagati: “Volevamo solo aiutare i carabinieri”.

“Non abbiamo picchiato nessuno, non c’è stato alcun pestaggio, tanto meno a sfondo razziale”, dicono i due cittadini di Aprilia che domenica sera si sono messi all’inseguimento di un auto con a bordo un marocchino in fuga, poi morto dopo essere finito fuori strada.

I due confermano di non aver picchiato l’uomo una volta che la vettura si è schiantata e negano anche l’esistenza di ronde di cittadini. Come se fosse un reato difendere il territorio dai criminali di importazione.




Lascia un commento