Daisy Osakue, la notizia del pestaggio era una fake news

Condividi!

E’ bastato un uovo. Il lancio di un uovo da un’auto, a scatenare le bufale dei media di distrazione di massa e del Pd.

Un banale scherzo è stato trasformato in una “brutale aggressione”, con Renzi che ha parlato di “pestaggio”, e Mentana che addirittura ha chiamato in causa Salvini e Di Maio lanciando l’allarme ‘razzismo’: per un uovo. O due, chissà. D’ora in poi ci sarà il reato di ‘uovo razziale’.

Per un uovo e una lieve abrasione che richiederà qualche giorno di riposo. I media cosiddetti ufficiali sono una fabbrica di notizie false.

Dopo alcune ore i media hanno dovuto fare marcia indietro. Ma continuano a definire il lancio di un uovo come ‘aggressione’.

Sia chiaro: non si lanciano uova contro la gente. Ma aggredire e pestare è ben altra cosa.

I media di distrazione di massa e il PD sono totalmente fuori controllo.

Nella serata di ieri alcuni buontemponi hanno lanciato un uovo contro tal Daisy Osakue, un’atleta africana che gareggia per l’atletica italiana. Scambiandola probabilmente per una prostituta.

I media e il Pd hanno trasformato il lancio di un uovo in un ‘brutale pestaggio razzista’, con Renzi che si è distinto per il cazzaro che è sempre stato:

Renzi spaccia notizie false, perché non viene cancellato da Twitter? Perché non viene indagato insieme all’Ansa:

E’ una vergogna totale. E pensate che questi media vorrebbero dare insegnamenti a quelli indipendenti sulla veridicità o meno delle notizie.

Poi la smentita, ma continuano a definire il lancio di un uovo come ‘aggressione’:

Che vergogna. Hanno fatto a pezzi Pamela, e non hanno detto una parola. Poi un uovo colpisce un’africana e loro strillano come se non ci fosse un domani.

Beh, per voi del Pd non c’è un domani.




Lascia un commento