La ruspa di Salvini travolge anche Orlando: sgomberato campo nomadi a Palermo

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
I rom dovranno lasciare il campo della Favorita. Lo prevede l’ordinanza firmata dal sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, “per far fronte a situazioni di pericolo imminente o attuale”.

Anche il fanatico sindaco di Palermo si piega alla ruspa di Salvini.

Nell’atto, il sindaco xenofilo fa riferimento al recente provvedimento della magistratura che ha sequestrato l’area e che impone “l’adozione di un provvedimento urgente e contingibile per ragioni di sicurezza pubblica, igiene e necessità di intervenire con immediatezza per superare la situazione di degrado del territorio ed eliminare i pericoli per l’incolumità delle persone e delle famiglie residenti e garantire la dignità delle persone e la tutela dei diritti sociali e civili delle medesime”.

Poi la parte bizzarra, che leggendo si trattengono a stento le risate: “Con questo provvedimento – afferma – vogliamo dare accelerazione a un percorso già avviato da tempo, che ha portato negli anni a ridurre in modo consistente la presenza di rom all’interno del campo, permettendo a questa comunità di palermitani di abbandonare una situazione precaria e insicura e supportando un percorso di integrazione”.

La ruspa dell’amore è inarrestabile. Travolgente.




Lascia un commento