Effetto Salvini: azzerati anche i morti in mare

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Non vi lasciate confondere dalle foto dei cadaveri che i media di distrazione di massa e i loro servi sciocchi diffondono

La politica del blocco navale voluta da Salvini, non solo ha di fatto azzerato gli sbarchi in Italia dalla Libia, che poi è la cosa che ci interessa, ha anche dimezzato i morti in mare.

Secondo l’Oim sono infatti calati a 1.500 i clandestini morti nel Mediterraneo dall’inizio dell’anno mentre tentavano di giungere in Europa. Erano stati stati 2.401 nei primi 7 mesi del 2017.

E i morti di quest’anno avvenuti in Libia, sono quasi tutti concentrati nei mesi prima dell’avvento di Salvini.

Se ne deduce, quindi, che le Ong erano la causa principale di morte tra i clandestini.

Del resto è intuibile il perché: avevano sollecitato le partenze fino all’eccesso con barconi totalmente inadatte con la loro presenza lungo le coste libiche.




Lascia un commento