Radical chic fa licenziare 2 italiani perché ‘offendono’ gli africani

Condividi!

Anche alla Coop di Ferrara, i dipendenti si sono stancati degli immigrati scrocconi che usano i soldi della paghetta per fare incetta di birra.

E per questo sono stati denunciati da una cliente radical chic
che su Twitter ha postato le frasi rivolte a dei ‘clienti di colore’ che ha sentito arrivando alla cassa.

Quali sarebbero queste terribili frasi? Queste: “Le finte risorse che dobbiamo pagare”, avrebbero commentato i due lavoratori, aggiungendo “tornassero a casa loro”.

La collaborazionista si è poi rivolta alla direzione del supermercato, prima tramite i social e, in seguito, tornando di persona nella Coop di Ferrara.

L’assistente del direttore, che non era presente perché in ferie, ha ascoltato la versione della ragazza e parlato con la guardia giurata e la cassiera, protagonisti delle frasi che hanno scioccato l’animabella.

I due hanno ammesso i fatti, giustificandosi (per cosa???) dicendo che si trattava di “una battuta”.

La Coop, a detta della radical chic, sta valutando quali provvedimenti prendere nei confronti della dipendente, mentre il vigilantes è per ora stato spostato in altra sede.

Insomma, si licenziano due italiani per fare contenta una schizzinosa **********.

Ah, a proposito: “Le finte risorse che dobbiamo pagare tornassero a casa loro”. Approvato e controfirmato.




Lascia un commento