Diploma sulla fiducia ai profughi e università gratis

Condividi!

Questo oscenità le poteva ‘accettare’ fino a che c’era il ministro con la licenza elementare, ora no. Ora basta.

VERIFICA LA NOTIZIA
Incredibile. Marchette, sempre marchette. Sono africani, e sono arrivati in Italia dopo la precipitosa fuga dalla guerra in Siria per questo non hanno potuto portare con loro i documenti che attestavano i titoli di studio: assicurano però di essere diplomati, altri di avere la laurea.

E allora l’Università di Cagliari ha deciso di fidarsi.

Sono stati valutati sedici casi di richiedenti asilo. E dodici sono risultati idonei: potranno iscriversi all’Università di Cagliari con l’esonero delle tasse. Le pagate voi al posto loro.

La procedura di valutazione per l’Epqr (European qualifications passport for refugees) ha previsto la compilazione di un questionario da parte dei candidati seguita da un’intervista da parte di una fantomatica commissione internazionale con la partecipazione di rappresentanti dell’Università di Cagliari e la supervisione del Consiglio d’Europa, la cui corte alcuni giorni fa ha bloccato lo sgombero del campo nomadi a Roma.

Obiettivo: verificare quanto dichiarato e cercare di accertare proprio il possesso del titolo di studio.

I ‘laureati sulla fiducia’ che hanno superato la prova provengono da Guinea, Mali, Marocco, Algeria, Camerun, Pakistan, Nigeria, Costa d’Avorio e Senegal. E andranno gratis all’università perché c’è la guerra in Siria.

VOMITEVOLI – “Orgogliosi di essere uno dei primi atenei italiani coinvolti in questo progetto pilota – ha detto la Rettrice di Cagliari Maria Del Zompo – è un ‘passaporto’ che permette di dare nuove possibilità a chi arriva in Sardegna. Un modo giusto ed etico di promuovere inclusione”.
Si tratta – ha spiegato la pro rettrice Alessandra Carucciu – della prima applicazione in Italia (insieme a Sassari) del progetto già sperimentato in Grecia e Olanda. Per il momento gli studenti stanno approfondendo la loro conoscenza dell’italiano per ampliare la possibilità di scelta dei corsi. Informatica ed economia i campi di maggiore interesse e le facoltà più richieste.

Non hanno vergogna. Ci sono italiani che non possono andare all’università perché costa troppo essere fuori sede. A questi fancazzisti africani in fuga dalla guerra in Siria, invece, il vitto e l’alloggio lo pagano i contribuenti. E ora anche l’università.




Un pensiero su “Diploma sulla fiducia ai profughi e università gratis”

  1. No non ci credo che una cosa simile possa essere reale, ma poi ci rifletto e analizzo, AAh ma questo accade in Italia? Allora niente é impossibile nemmeno la più grossa delle minchiate che solo alcuni Italiani potessero mettere in essere. Ma cosa cazzo ha a che vedere la Guerra in Siria con Cittadini della Costa D avorio con quella pattumiera del Marocco Senegal Guinea Mali Algeria Camerun non sono nemmeno lontanamente Stati confinanti, ok non mi meraviglierei se questi hanno detto a chi ha acconsentito cio che i loro Paesi confinano con la Siria si sono mostrati cosi imbecilli incapaci che gli avrebbero creduto SULLA PAROLA proprio come per la ; Ah ora che ci penso forse questa gente avevano detto di avere una Laura e i Rettori o chi si é occupato hanno capito Laurea. Ah sapete una cosa? Io ho avuto 3 Laure se lo vado a dire a quella Rettrice forse mi farà iscrivere all Università anche mé, altrimenti potrei dirgli che ho preso la Laurea in Venezuela e per via della Guerra in Siria non ho potuto portarla con mé

Lascia un commento