Italiani sempre più ostili verso immigrati, giovani i più intransigenti

Condividi!

Da un sondaggio effettuato nei giorni scorsi dall’Istituto Eumetra MR di Milano, si rileva un incremento nel numero di coloro che affermano che «bisogna respingere tutti gli immigrati perché l’Italia non può accoglierne ancora».

VERIFICA LA NOTIZIA

Erano il 36% un anno fa, nel 2017 (e ancora meno negli anni precedenti) e sono ora il 44%, arrivando così a costituire la maggioranza relativa degli intervistati. Viceversa, si erode (dal 43 al 37%) la quota di chi assume una posizione intermedia, sostenendo che «bisogna accogliere solo i profughi e respingere gli immigrati per motivi economici». Ormai solo una minoranza di fanatici (18%) auspica invece di accogliere di tutti gli immigrati.

A dimostrazione di come l’accoglienza sia ormai il delirio di una minoranza schizofrenica.

È significativo il fatto che la maggiore intransigenza è correlata inversamente con l’età, nel senso che tra gli intervistati più giovani (sotto i 35 anni di età) prevale e raggiunge addirittura la metà degli interpellati l’opzione che chiede il respingimento totale di chi tenta in qualsiasi modo di raggiungere illegalmente il nostro Paese.

Il che è interessante: in genere, in tutti i Paesi, si registra l’opposto. Il futuro è nostro.

Si riscontra una relativa (sottolineiamo relativa) apertura ai flussi migratori solo tra chi esercita professioni più redditizie come imprenditori, dirigenti e liberi professionisti: ovvero chi può avvantaggiarsene a scapito dei propri compatrioti.




Lascia un commento