Conte svela: “Ho sempre votato Pd”

Condividi!

“Votai l’Ulivo di Prodi, una volta credo i centristi. E il Pd fino al 2013. Ma poi, deluso, mi sono ravveduto. Nel 2018 ho votato M5S”.

Così Giuseppe Conte rivela le sue simpatie politiche in un’intervista al Fatto Quotidiano il suo voto da sempre per il PD e alleati.

“Già l’Italicum non mi piaceva, ma la goccia che fece traboccare il vaso fu la riforma costituzionale. Al referendum votai convintamente No”. E nel suo personale “Pantheon” indica Aldo Moro come suo modello di premier, dichiarandosi lui stesso “credente”. Quando gli domandano chi preferisca tra gli ex premier viventi, insiste: “Senza offesa per nessuno, sempre Moro”.

Ora si spiega la vergognosa visita a Sant’Egidio. Per carità, ci si può ravvedere, ma se si può cambiare partito, più difficile è cambiare impostazione culturale in età adulta.

Per fortuna è un mero premier esecutore. Comunque da tenere sotto controllo.




Lascia un commento