Open Arms: stavolta il video dei cadaveri è riuscito meglio

Vox
Condividi!

Oggi i trafficanti umanitari dell’ong catalana ProActiva che pattuglia la Libia a caccia di carne umana con le navi Open Arms e Mistral, ha casualmente trovato dei cadaveri appena tornata in zona e ne ha pubblicato foto e video lanciando accuse ai libici (e all’Italia):

Ong trova i soliti cadaveri: “Uccisi da Italia”, Salvini: “Bugiardi e speculatori”

Foto e video evoluti rispetto a quelli pubblicati alcune settimane fa:

Vox

I morti viventi delle Ong: la verità galleggia – VIDEO

Non vogliamo dire che sono morti falsi. Vogliamo dire che avrebbero sicuramente lo stomaco di farlo. E anche quello di affondare un barcone per poi riprendere i cadaveri.

E visto quanto rende il traffico, gli scafisti avrebbero sicuramente lo stomaco di affondare qualche barcone per poi farlo fotografare agli amici delle Ong. Per ricominciare a traghettare.

Ma hanno sbagliato i loro calcoli. Bloccare le partenze, oltre a impedire l’arrivo in Italia, che è quello che più ci interessa, elimina anche la possibilità di morti in mare.




Un pensiero su “Open Arms: stavolta il video dei cadaveri è riuscito meglio”

  1. Alla gente è indifferente comunque: se anche i morti fossero veri, nessuno si commuove per avventurieri africani disposti a pagare anche 10mila euro per sbarcare in Italia e farsi mantenere da noi, arrotondando poi con l’accattonaggio, lo spaccio di droga, la prostituzione.
    Chi pensano di intenerire più queste ONG, se non Boeri, la Boldrini e qualche altra maglietta rossa?

I commenti sono chiusi.