La vergognosa richiesta di Sant’Egidio: ingresso di 50mila lavoratori stranieri

Condividi!

Vi abbiamo dato notizia della inopportuna visita di Conte ai trafficanti umanitari di Sant’Egidio, l’organizzazione vaticana più perniciosa per la questione immigrazione:

I trafficanti umanitari hanno approfittato dell’incontro per richiedere l’ingresso di migliaia di immigrati. Con la solita delirante scusa: le ‘badanti’.

VERIFICA LA NOTIZIA

“Le badanti a causa dei restringimenti previsti per gli immigrati e dello stop dei flussi sono diminuite. Ho sollevato al presidente Conte la questione, proponendo di inserire nel decreto flussi non meno di 50 mila visti per motivi di lavoro. Le badanti non vengono più e questo comporta un problema per gli anziani. Senza di loro, senza l’assistenza domiciliare o senza la creazione di forme alternative di co-housing non possono piu stare a casa loro, c’ é un tasso di mortalità in aumento”. E’ l’sos lanciato dal presidente della comunità di Sant’Egidio Marco Impagliazzo.

Le famose badanti nigeriane che arrivavano sui barconi e che non vengono più perché ci sono i respingimenti. Da due mesi! questa è una tale stronzata che solo pubblicarla senza metterne in evidenza la falsità è criminale.

Una richiesta indegna con il 30 per cento di italiani disoccupati e la metà di immigrati presenti in Italia che non lavora. Non ci servono badanti. Non ci servono flussi di ingresso di immigrati: il governo non si azzardi con una disoccupazione e un precariato galoppante.

Se il governo populista facesse quello che chiede un’organizzazione di trafficanti umanitari come Sant’Egidio, con noi avrebbe chiuso.

Fate girare questa notizia sulle pagine sociale dei parlamentari e ministri leghisti. Che si rendano conto che il popolo li guarda.




Lascia un commento